Unit 11.1

La virgola

Download Download eBook Download ebook

Introduction

La virgola è il più importante segno di punteggiatura perché può assumere diverse funzioni.

Form

Come già abbiamo detto, quindi, {la virgola non deve interrompere l’unità del discorso, quindi non può separare nome e aggettivo, soggetto e predicato, predicato e complemento oggetto, livello A1}, a meno che si voglia mettere in evidenza un elemento della frase, come negli esempi: Come al solito, il treno delle 11 era in ritardo/ Come al solito era in ritardo, il treno delle 11. 

In genere, poi, non si mette la virgola con le congiunzioni coordinanti e disgiuntive (e, né, o, oppure…), ma a volte possiamo trovarla per ottenere un particolare effetto stilistico.
In altri casi, invece, è ammessa e aiuta le pause e le corrispondenze di un discorso.

 

Example

  1. Mentre gli parlavo, lui pensava ad altro.
  2. Quest’estate andrò in vacanza, a meno che capiti un imprevisto.
  3. Il mio cane, benché abbia già dodici anni, ama ancora giocare.
  4. In gita i ragazzi, che sanno bene l’inglese, non hanno avuto problemi. (*)(*) Bisogna notare che in questa frase, se si togliesse la virgola, il significato cambierebbe e diventerebbe In gita i ragazzi che sanno bene l’inglese non hanno avuto problemi (=non hanno avuto problemi solo i ragazzi che sanno bene l’inglese), mentre nell’esempio con la virgola si intende che “tutti i ragazzi sanno bene l’inglese e non hanno avuto problemi”.

Use

È ammessa:

  1. quando una frase subordinata precede la principale;
  2. quando la subordinata dopo la principale è un elemento aggiuntivo;
  3. prima e dopo una subordinata inserita nella principale, considerata come un inciso;
  4. nelle frasi relative con funzione esplicativa.

Non bisogna mettere la virgola, invece, prima di frasi dichiarative, finali, soggettive, oggettive e interrogative indirette che seguono la principale.

 

Books4Languages feedback

License

Italian Orthography B1 Level Copyright © 2018 by books4languages. All Rights Reserved.