Unit 10.1

L’apostrofo

Download Download eBook Download ebook

Introduction

L’apostrofo è un segno ortografico che indica la caduta di una vocale finale atona.

Form

Il segno grafico rappresentante l’apostrofo è.

Una vocale cade e viene sostituita dall’apostrofo quando ne incontra un’altra nella parola successiva. L’apostrofo, infatti, facilita il suono nella pronuncia e nella lettura di due vocali consecutive, che altrimenti suonerebbe incomodo e troppo lungo.
Questo fenomeno è chiamato elisione ed avviene soltanto nel caso in cui la parola che segue inizi con vocale.

 

Example

  1. lape, dellamica, sullalbero;
  2. quelluomo, quellanno, quellepoca;
  3. qualcunaltra, nessunaltra, alcunaltra;
  4. bellamico, bellidea, santAntonio;
  5. cè, cerano, centra;
  6. comè, quantè, doveravate;
  7. anchio, anchessa;
  8. a quattr’occhi, d’accordo, d’altronde, d’ora in poi, mezz’ora, pover’uomo, tutt’altro.

Use

L’elisione davanti a una vocale, quindi l’uso dell’apostrofo, è obbligatoria:

  1. con gli articoli lo, la, una e le relative preposizioni articolate;
  2. con gli aggettivi dimostrativi quello/a;
  3. con gli aggettivi indefiniti qualcuna, nessuna, alcuna;
  4. con gli aggettivi bello/a, santo/a;
  5. con l’avverbio ci davanti ai verbi che iniziano con “e”;
  6. con come, dove, quando, quanto seguiti dal verbo “essere”;
  7.  con la congiunzione anche seguita dai pronomi personali;
  8.  in alcune formule fisse.

 

 

 

Books4Languages feedback

License

Italian Orthography B1 Level Copyright © 2018 by books4languages. All Rights Reserved.

Copy link