Unit 10.2

Discorso Diretto e Indiretto

Sintassi - 3 minutes

Download Download eBook Download ebook Print This Post Print This Post

Introduction

Il Discorso diretto e il Discorso indiretto sono due modi che servono a riportare, narrando o scrivendo, le parole dette da altri.Il discorso diretto riporta le parole nella forma originale;Il discorso indiretto comporta una riformulazione delle parole o delle frasi proprie o altrui.

Form

Il discorso diretto viene introdotto da verbi come dire, riferire, affermare, domandare, chiedere, rispondere, esclamare, etc. seguiti dai due punti [:] e dalle virgolette” “<< >> ], che incorporano il messaggio che si vuole riportare.

Il discorso indiretto viene introdotto dagli stessi verbi usati per il discorso diretto, seguiti però da congiunzioni come che o se, e da un verbo al modo finito, oppure dalla preposizione di con verbo all’infinito.

Nel passaggio dal discorso diretto al discorso indiretto sono necessari alcuni cambiamenti:

  • Scompaiono i due punti e le virgolette;
  • I pronomi personali e possessivi e le forme verbali di prima e seconda persona (singolare e plurale) diventano di terza persona;
  • Se il messaggio riportato nel discorso diretto è costituito da una affermativa o negativa, nel discorso indiretto questa si trasforma in un’oggettiva;
  • Se il discorso diretto presenta una domanda, questa nel discorso indiretto si trasforma in un’interrogativa indiretta;
  • Quando il verbo della reggente è al passato, la trasformazione comporta spesso un cambiamento nel verbo della proposizione dipendente (che contiene il messaggio da riportare):
    • Se il verbo della dipendente è al presente (indicativo o congiuntivo), il presente diventa imperfetto;
    • Se il verbo della dipendente è al futuro, il futuro diventa condizionale passato;
    • Se il verbo della dipendente è al passato prossimo, il passato diventa trapassato prossimo;
    • L’imperativo nel discorso indiretto viene sostituito dalla preposizione di seguita dall’infinito;
  • Quando il verbo della reggente è al presente o al futuro non si ha alcun cambiamento nei tempi;
  • Il verbo venire viene sostituito da andare;
  • Una domanda al passato viene resa tramite l’uso di un verbo all’indicativo o al congiuntivo, introdotto da se;
  • Una domanda al futuro viene resa tramite l’uso di un verbo al condizionale passato preceduto da se.

Quando un discorso viene riprodotto in un luogo o in un momento diverso, altri cambiamenti possono essere necessari, per esempio:

DISC. DIR.DISC. INDIR.
questoquello
qui/qualì/là
oraallora
oggiquel giorno
ieriil giorno prima
domaniil giorno dopo
tre mesi fatre mesi prima
tra una settimanauna settimana dopo

NOTA: La trasformazione degli indicatori temporali (ora, oggi, ieri etc.) non è necessaria quando la frase è al presente.

Example

  • parla più piano! -> Mi ha detto di parlare più piano;
  • le chiese: “hai visto Francesco?” -> Le chiese se avesse/aveva visto Francesco;
  • Laura disse: “domani voglio leggere questo libro” -> Laura disse che il giorno dopo voleva leggere quel libro.

Use

Il discorso diretto si utilizza per riportare (raccontando o scrivendo) il messaggio di qualcuno, con le stesse parole.

Il discorso diretto viene, inoltre, usato per esprimere una citazione, un proverbio, un verso di una canzone o di una poesia, una frase di un film, una legge etc.

Il discorso indiretto viene usato per riferire, in maniera approssimativa, un messaggio o un ordine di qualcun altro, riformulando le parole dette attraverso l’uso di subordinate, congiunzioni, preposizioni etc.

Il discorso indiretto è di gran lunga più utilizzato rispetto al discorso diretto, in quanto esso permette di spiegare, in maniera generica, il contenuto di testi scolastici o accademici, leggi, brani, poesie etc.

Books4Languages feedback

License

Italian Grammar B2 Level Copyright © 2018 by books4languages. All Rights Reserved.

Copy link