Unit 10.1

Periodo Ipotetico di 3° tipo

Introduction

Il periodo ipotetico di 3º tipo (o periodo ipotetico dell’irrealtà) si utilizza per esprimere un’ipotesi impossibile, che è già avvenuta in passato e che non può più accadere.

Form

Il periodo ipotetico di 3° tipo è formato da una due proposizioni:

  1. Una proposizione subordinata, introdotta in genere dalle congiunzioni se, qualora, nonostante, a patto che…;
  2. Una principale.

L’ipotesi può essere riferita sia al presente che al passato:

  • Quando è riferita al presente, nella principale e nella subordinata possono trovarsi rispettivamente i seguenti tempi verbali:
    • Congiuntivo imperfetto condizionale presente;
    • Congiuntivo imperfetto + imperativo presente;
  • Quando è riferita al passato, i tempi verbali utilizzati nella principale e nella subordinata sono rispettivamente:
    • Congiuntivo trapassato + condizionale passato;
    • Congiuntivo trapassato + condizionale presente.

Example

  • Se avessi potuto, sarei uscito dal lavoro prima.
  • Se avessi avuto la possibilità di chiederti scusa, l’avrei fatto.
  • Se fossero partiti prima, sarebbero arrivati in tempo.
  • Se aveste ascoltato il mio consiglio, non vi trovereste in questa situazione.
  • Se avessi fatto più esercizio fisico, ora sarei più sana e magra.

Use

Il periodo ipotetico di 3° tipo è il periodo ipotetico dell’irrealtà.

Se l’ipotesi è espressa al presente significa che è impossibile che una determinata situazione si verifichi nel presente o nel futuro.

Se l’ipotesi è espressa al passato significa che una determinata situazione non è avvenuta nel passato.

Se l’ipotesi è espressa al passato ma ha ancora conseguenze nel presente, il verbo della reggente si può trovare anche al condizionale presente. In quest’ultimo caso, il periodo ipotetico si definisce periodo ipotetico misto.

More exercises

Exercises


The exercises are not created yet. If you would like to get involve with their creation, be a contributor.



Translations

License