Unit 7.1

Gradi degli Aggettivi Regolari

Introduction

L’aggettivo è una parte variabile del discorso che specifica le caratteristiche del nome a cui ci si riferisce. Esistono due grandi categorie di aggettivi: qualificativi determinativi.

L’aggettivo qualificativo indica una qualità, funzione e valore del nome a cui si riferisce.

Form

Gli aggettivi qualificativi possono seguire o precedere il nome a cui si riferiscono e concordano con questo in genere (maschile o femminile) e in numero (singolare o plurale).

Gli aggettivi qualificativi possono avere tre gradi: positivocomparativo superlativo.

Grado positivo

Il grado positivo dell’aggettivo attribuisce in modo generale una qualità al nome senza alcun termine di confronto.

Grado comparativo

Il grado comparativo stabilisce un confronto tra due elementi. Esso si forma con il verbo essere preceduto dal primo nome e seguito dall’avverbio comparativo, dall’aggettivo e dalla preposizione di/che, la quale precede il secondo nome.

È possibile ottenere 3 tipi di comparativi:

  • il comparativo di maggioranza (A>B), che si forma con l’avverbio più ed ha la seguente forma:
    Nome1 + verbo essere + più + aggettivo + di/che + nome2 + …
  • il comparativo di minoranza (A<B), che si ottiene con l’avverbio meno ed ha la seguente forma.
    Nome1 + verbo essere + meno + aggettivo + di/che + nome2 + …
  • il comparativo di uguaglianza (A=B), che si può ottenere con l’avverbio tanto/quanto o come nei seguenti modi:
    • Nome1 + verbo essere + (Tanto +) aggettivo + quanto + nome2 + …
    • Nome1 + verbo essere + aggettivo + come + nome2 + …

Example

Aggettivi di grado positivo:

  • Il cane è educato.
  • La pioggia è fastidiosa.
  • Il romanzo è interessante.

Aggettivi di grado comparativo:

  • Un gatto è più indipendente di un cane (maggioranza).
  • Una zanzara è meno pesante di un cavallo (minoranza).
  • Le rose sono (tanto) belle quanto le margherite (uguaglianza).
  • Marco è bello come Francesco.

Use

L’aggettivo qualificativo si utilizza per attribuire una qualità al nome a cui si riferisce. In base all’intensità della qualità espressa, può presentarsi in 3 gradi: positivo, comparativo e superlativo.

Tra di essi:

  • il grado positivo indica in modo generale la qualità, senza precisarne l’intensità e senza fare un confronto con altri elementi;
  • il grado comparativo indica un paragone tra due persone, animali, cose etc. In particolare:
    • il comparativo di maggioranza esprime un’intensificazione positiva;
    • il comparativo di minoranza esprime un’intensificazione negativa;
    • il comparativo di uguaglianza esprime un’equiparazione.

Exercises


The exercises are not created yet. If you would like to get involve with their creation, be a contributor.



Translations

License