Unit 2.1

Pronomi Personali Complemento Atoni

Introduction

Il pronome è una parte variabile del discorso che sostituisce un altro elemento della frase, solitamente un nome, per evitare che questo si ripeta.

I pronomi personali complemento sono elementi variabili che, a seconda della loro funzione nella frase, possono sostituire un complemento oggetto, un complemento di termine o un altro complemento indiretto.

Presentano due forme: atona e tonica.

Form

I pronomi personali complemento hanno due forme: atona e tonica.

La forma atona o debole si usa sempre senza preposizioni e si mette prima di un verbo all’indicativo, al congiuntivo o al condizionale. Se, invece, il verbo è all’infinito, all’imperativo, al gerundio o al participio, forma un’unica parola con esso (ascoltami).

Anch’essa può svolgere due funzioni con forme diverse: diretta o indiretta.

Funzione diretta

La forma atona dei pronomi personali complemento ha una funzione diretta, quando il pronome svolge la funzione di complemento oggetto.

La forma atona con funzione diretta presenta le seguenti forme:

FORME ATONE DIRETTE
MASC. FEM.
1ª PERS. SING. mi mi
2ª PERS. SING. ti ti
3ª PERS. SING. lo la
3ª PERS. SING. RIFL. si si
1ª PERS. PLUR. ci ci
2ª PERS. PLUR. vi vi
3ª PERS. PLUR. li le

Funzione indiretta

La forma atona dei pronomi personali complemento ha una funzione indiretta quando il pronome svolge la funzione di complemento di termine.

La forma atona con funzione indiretta presenta le seguenti forme:

FORME ATONE INDIRETTE
MASC. FEM.
1ª PERS. SING. mi mi
2ª PERS. SING. ti ti
3ª PERS. SING. gli le
3ª PERS. SING. RIFL. si si
1ª PERS. PLUR. ci ci
2ª PERS. PLUR. vi vi
3ª PERS. PLUR. gli/loro gli/loro

Regole generali

I pronomi diretti lo, la, gli, le, quando sono usati prima dei tempi composti, concordano con il participio passato in genere e numero.

I pronomi mi, ti, ci, vi, nei tempi composti non devono per forza concordare con il participio passato: l’accordo è facoltativo e il significato della frase non cambia.

Con i verbi servili, i pronomi diretti si possono mettere sia prima del modale, sia attaccati al verbo che segue il modale, senza produrre alcun cambiamento di significato.

Example

Funzione diretta:

  • Mi hanno chiamato dal lavoro ⇒ Hanno chiamato me.
  • Vi ho cercati ieri ⇒ Ho cercato voi.
  • Mancano dei soldi, li ho contati! ⇒ Ho contato loro.

Funzione indiretta:

  • Oggi è San Valentino, le hai preso dei fiori? ⇒ Hai preso dei fiori a/per lei?
  • Secondo me gli piaci ⇒ Tu piaci a lui.
  • Per il loro compleanno gli abbiamo preso una macchina ⇒ Abbiamo preso una macchina a loro.

Use

I pronomi personali complemento diretti (tonici e atoni) si usano quando nella frase il nome che sostituiscono è un complemento oggetto e rispondono alle domande chi? o che cosa?

La forma atona si usa quando non c’è necessità di sottolineare il ruolo del pronome all’interno della frase, e può svolgere le funzioni di complemento oggetto e di complemento di termine.

pronomi atoni indiretti si usano quando nella frase il nome a cui si riferiscono è un complemento di termine.

Exercises


The exercises are not created yet. If you would like to get involve with their creation, be a contributor.



Translations

License