Unit 2.2

Numerali Collettivi

Introduction

Il nome (o sostantivo) è una parte variabile del discorso che può indicare persone, animali o cose. Esso presenta un genere (maschile o femminile) e un numero (singolare o plurale).

I numerali collettivi sono quei nomi che si sono originati a partire da un numero ed indicano un insieme numerico di cose, persone o animali.

Form

I numerali collettivi sono nomi che si sono originati a partire da un numero ed indicano un insieme numerico di cose, persone o animali.

I numerali collettivi vengono, in genere, utilizzati al singolare, ma presentano anche una forma plurale e possono essere:

  • regolari (coppie, trìi, decine, diciottenni)
  • irregolari, che rimangono invariati (duo, paia, centinaia, migliaia).

I numerali collettivi più comuni sono:

  • coppia, paio, duo, doppietta, che derivano dal numero due;
  • entrambi, significa “tutti e due“. Può essere sia un aggettivo che un pronome.
  • diciottenne, trentenne, cinquantenne, che derivano da un numero cardinale (18, 30, 50);
  • terna, triade, trio, terzetta, che derivano dal numero tre;
  • duetto, terzetto, quartetto; che derivano da due, tre, quattro, ecc.;
  • decina, dozzina, centinaio, migliaio, da dieci, dodici, cento, mille.

Example

Regolari:

  • Aurora e Carlo sono una coppia bellissima.
  • Da giovane suonavo in un trio musicale.
  • Alla manifestazione c’erano alcune decine di persone.
  • diciottenni di oggi sono diversi da quelli di un tempo.

Irregolari:

  • Tu e Nicola siete un duo pazzesco.
  • Ho comprato due paia di scarpe.
  • Si sono riversati in piazza a centinaia.
  • Nella loro vita hanno salvato migliaia di persone in difficoltà.

Use

Tra i vari numerali collettivi:

  • coppia e paio si utilizzano per indicare due cose o persone, mentre duo si utilizza solo per indicare due persone;
  • entrambi, si utilizza per indicare due cose, persone o animali nel loro insieme;
  • terna, triade e terzetta si utilizzano per indicare tre cose, mentre utilizziamo trio per riferirci a tre persone;
  • duetto, terzetto e quartetto si utilizzano per indicare rispettivamente una composizione musicale eseguita da due, tre o quattro esecutori, o un gruppo di due, tre, o quattro persone;
  • decina, dozzina, centinaio, migliaio si utilizzano per indicare rispettivamente un gruppo di dieci, dodici, cento o mille individui o cose;
  • gli aggettivi che terminano in –enne si utilizzano per indicare l’età di una persona. Fra questi rientra anche maggiorenne (persona che ha compiuto la maggiore età).

Exercises


The exercises are not created yet. If you would like to get involve with their creation, be a contributor.



License