Unit 4.1

Prefisso In-

Introduction

I prefissi sono degli elementi che, posti prima delle radici di alcune parole, formano le cosiddette parole derivate.

Tra i prefissi più comuni si hanno in– e ri-.

Form

Il prefisso in può trovarsi:

davanti a nomi, aggettivi o verbi (in genere al participio presente o passato) per ottenerne il significato contrario:

  • capacità – incapacità;
  • utile – inutile;
  • curante – incurante;
  • difeso – indifeso.

davanti a nomi o aggettivi per formare dei verbi derivati aggiungendo i suffissi are ire:

  • geloso – ingelosirsi;
  • cassa – incassare;
  • carcere – incarcerare.

davanti a parole che iniziano per –l, –m, –r, il prefisso in si trasforma in il, im, ir:

  • legittimo – illegittimo;
  • mobile – immobile;
  • regolareirregolare;

davanti a parole che iniziano per -b o -p, la n del prefisso diventam:

  • biancoimbiancare;
  • probabileimprobabile.

Example

  • Trovo che sia inutile arrabbiarsi per così poco.
  • Abbiamo voluto aiutare quel gatto indifeso.
  • Lucia fa sempre ingelosire il suo ragazzo.
  • Sono andato in banca a incassare un assegno.
  • Questo matrimonio è illegittimo.
  • Vorrei acquistare quell’immobile.
  • Siamo rimasti a casa a imbiancare le pareti.
  • Domani ci sarà una festa, ma è improbabile che vengano tutti.

Use

Il prefisso in– è utilizzato:

  • davanti a nomi, aggettivi o verbi per ricavare rispettivamente un nome, un aggettivo o un verbo, assumendo il significato di mancanza o contrarietà;
  • davanti a un nome o un aggettivo per ottenere un verbo indicando l’azione o lo stato d’animo che ne deriva, senza alterarne il significato.

Exercises


The exercises are not created yet. If you would like to get involve with their creation, be a contributor.



License