Unit 11.1

Proposizioni Subordinate

Introduction

La frase è una sequenza di parole dotata di senso compiuto. Una frase complessa è costituita da due o più verbi, quindi da più di una frase, che si collegano tra loro per mezzo delle congiunzioni. 

Le proposizioni subordinate sono frasi dipendenti da un’altra frase, detta principale, sia dal punto di vista sintattico che morfologico. Queste si distinguono in base alla funzione che svolgono.

Form

Le proposizioni subordinate sono frasi dipendenti sintatticamente e morfologicamente da un’altra frase, detta principale, con la quale si uniscono mediante una congiunzione. Queste si distinguono in base alla funzione che svolgono in temporali, concessive, consecutive.

Subordinate temporali

Le subordinate temporali possono esprimere tre tipi di rapporti temporali:

  • rapporto di anteriorità, per i quali si utilizza l’infinito introdotto da prima di, oppure un verbo all’indicativo, al congiuntivo o al condizionale, introdotto da prima che:
    Proposizione principale + prima di + proposizione temporale (verbo infinito)
    Proposizione principale + prima che + proposizione temporale (verbo congiuntivo o condizionale)
  • rapporto di contemporaneità, per i quali si utilizza il gerundio presente, oppure l’infinito preceduto dalle preposizioni alnelcolsul:
    Proposizione principale + proposizione temporale (verbo gerundio presente)
    Proposizione principale +  preposizione (al, nel, col, sul) + proposizione temporale (verbo infinito);
  • rapporto di posteriorità, per i quali si utilizza la locuzione una volta + participio passato, oppure l’avverbio dopo + infinito passato:
    Proposizione principale + una volta + proposizione temporale (verbo participio passato)
    Proposizione principale + dopo + proposizione temporale (verbo infinito passato)

Subordinate concessive

Le subordinate concessive sono introdotte dalle congiunzioni: benché, sebbene, seppure, quantunque, nonostante (che), malgrado (che), per quanto, seguite da un verbo al congiuntivo.

Hanno la seguente forma:
Proposizione principale + congiunzione + proposizione concessiva (verbo congiuntivo) 
Congiunzione + proposizione concessiva + proposizione principale

Subordinate consecutive

Le subordinate consecutive possono essere:

  • esplicite, introdotte dalle congiunzioni: se, purché, qualora, che, sicchécosicché, a patto che, tanto che, a condizione che, in modo che, di modo che, … seguite da un verbo all’indicativo o al congiuntivo:
    Proposizione principale + congiunzione + proposizione consecutiva (verbo indicativo o congiuntivo);
  • implicite, introdotte in genere da: per, da, tanto da, al punto di, … seguite da un verbo all’infinito
    Proposizione principale + preposizione + proposizione consecutiva (verbo infinito)

Example

Subordinate temporali:

  • Prima di accusarmi, ascolta quello che ho da dire.
  • Devo tornare a casa prima che faccia buio.
  • Al mio arrivo, tutti gli invitati erano già alla festa.
  • Una volta finitala scuola, farai quello che vuoi.
  • Dopo aver completato gli esercizi, puoi uscire.

Subordinate concessive:

  • Malgrado sia difficile per te, devi farlo.
  • Nonostante sia tardi, non ho sonno.
  • Sebbene stesse male, non si lamentava con nessuno.

Subordinate consecutive:

  • Potete andare alla festa, a patto che non torniate troppo tardi.
  • Vieni sotto casa mia in modo che partiamo insieme da lì.
  • Gli spettatori sono rimasti così colpiti tanto da chiedere il bis.

Use

Una proposizione subordinata può essere:

  • temporale, quando colloca nel tempo l’azione espressa nella reggente, secondo tre tipi di rapporti temporali: di anteriorità, di contemporaneità e di posteriorità;
  • concessiva, quando esprime una premessa a cui segue una conclusione imprevista;
  • consecutiva, quando indica un fatto o una situazione che sono la diretta conseguenza di quanto espresso dalla frase principale.

Exercises


The exercises are not created yet. If you would like to get involve with their creation, be a contributor.



License