Unit 6.2

Pronome Personale + verbo

Introduction

Il pronome è una parte variabile del discorso che sostituisce un altro elemento della frase, solitamente un nome, per evitare che questo si ripeta.

I pronomi personali complemento sono elementi variabili che, a seconda della loro funzione nella frase, possono sostituire un complemento oggetto, un complemento di termine o un altro complemento indiretto e presentano due forme (tonica e atona).

Alcuni verbi si costruiscono in maniera diversa rispetto agli altri: essi devono essere preceduti da un pronome personale.

Form

I verbi che si costituiscono con un pronome personale possono presentare varie strutture.

Verbi come importare

I verbi importare, riguardare, interessare si costruiscono secondo due possibili ordini:

  • forme atone pronome personale + verbo + “che” + verbo2 (indicativo o congiuntivo);
  • forme atone pronome personale + Verbo + verbo2 (infinito).

I verbi sembrare, parere, servire, occorrere, bastare possono essere adoperati in questa costruzione.

Verbo toccare

Il verbo toccare, quando viene preceduto da una forma atona, può essere seguito solo da un verbo all’infinito.

Verbo come interessare

I verbi interessare, servire, occorrere, bastare possono essere seguiti anche da un complemento oggetto, o da un verbo all’infinito.

In questa struttura, il verbo concorda sempre con il soggetto della frase, mentre le forme atone concordano con la persona a cui si riferiscono.

NOTA: Per negare queste strutture, è sufficiente aggiungere la negazione non prima della forma atona.

Example

  • Non ti importa quello che faccio.
  • Finalmente sei qui e questo mi basta.
  • Vi interessa l’argomento della mia tesina?
  • Non mi pare una persona sincera.
  • Come ti è sembrata la festa?
  • Gli è toccato fare la fila al cinema.

Use

I verbi importare, riguardare e interessare si usano per parlare di cose che si ritengono importanti o interessanti.

Il verbo interessare, seguito da un oggetto, viene usato per parlare di libri, film o argomenti che ci piacciono, e molto spesso può essere sostituito dal verbo piacere.

I verbi sembrare e parere si usano per parlare di sensazioni o punti di vista nostri o di qualcun altro.

Il verbo toccare, se preceduto da una forma atona e seguito da un verbo all’infinito (ma a volte anche da un sostantivo, con cui concorda nel numero), presenta il significato di dovere.

Exercises


The exercises are not created yet. If you would like to get involve with their creation, be a contributor.



License