Unit 6.2

Pronome Personale + verbo

Sintassi - 2 minutes

Download Download eBook Download ebook Print This Post Print This Post

Introduction

Il pronome è una parte variabile del discorso che sostituisce un altro elemento della frase, solitamente un nome, per evitare che questo si ripeta.

I pronomi personali complemento sono elementi variabili che, a seconda della loro funzione nella frase, possono sostituire un complemento oggetto, un complemento di termine o un altro complemento indiretto e presentano due forme (tonica e atona).

Alcuni verbi si costruiscono in maniera diversa rispetto agli altri: essi devono essere preceduti da un pronome personale.

Form

I verbi importare, riguardare, interessare si costruiscono secondo l’ordine:

  • Forme Atone Pron. Pers. + Verbo + “che” + V2 (ind. o cong.);
  • Forme Atone Pron. Pers. + Verbo + V2 (inf.);

I verbi sembrare, parere, servire, occorrere, bastare possono essere adoperati in questa costruzione;

Il verbo toccare, quando viene preceduto da una Forma Atona, può essere seguito solo da un verbo all’Infinito;

I verbi interessare, servire, occorrere, bastare possono essere seguiti anche da un Complemento Oggetto, o da un verbo all’Infinito.

In questa struttura, il verbo concorda sempre con il soggetto della frase, mentre le Forme Atone concordano con la persona a cui si riferiscono.

NOTA: Per negare queste strutture, è sufficiente aggiungere la negazione Non prima della Forma Atona.

Example

  • Finalmente siete qui e questo mi basta;
  • Gli è toccato fare la fila al cinema;
  • Ti interessa l’argomento della mia tesina?
  • Ci occorrono delle uova per fare la torta;
  • Non vi servono questi vestiti. Regalateli a chi ne ha bisogno.

Use

  • I verbi importare, riguardare e interessare si usano per parlare di cose che si ritengono importanti o interessanti;
  • Il verbo interessare, seguito da un oggetto, viene usato per parlare di libri, film o argomenti che ci piacciono, e molto spesso può essere sostituito dal verbo piacere;
  • I verbi sembrare e parere si usano per parlare di sensazioni o punti di vista nostri o di qualcun altro;
  • Il verbo toccare, se preceduto da una forma atona e seguito da un verbo all’infinito (ma a volte anche da un sostantivo, con cui concorda nel numero), presenta il significato di dovere.
Books4Languages feedback

License

Italian Grammar B1 Level Copyright © 2018 by books4languages. All Rights Reserved.

Copy link